LA COMUNE DI BAGNAIA

La Comune di Bagnaia Onlus esiste da 40 anni.

E’ stata fondata da un gruppo di sognatori che, sulla scia del movimento sessantottino, aspiravano a creare un mondo diverso, fondato sul vivere comunitario, l’assenza di proprietà privata e un ritorno alla terra.

Anche se la parola “ecologia” non era ancora conosciuta, i principi di auto-sufficienza e di rispetto per la terra spinsero naturalmente la comune ad essere riconosciuta come ecovillaggio quando, nel 1996, venne fondata la RIVE, di cui Bagnaia Onlus è membro fondatore. 

È una delle esperienze storiche del movimento degli ecovillaggi italiano, elementi caratteristici: condivisone economica, metodo del consenso, autosufficienza.
Prima di essere un ecovillaggio, è una Comune.
Nasce nel 1979 da due esperienze comunitarie precedenti ed è composta da 16 persone.
Elementi salienti: totale condivisone economica, agricoltura biologica, allevamento, metodo del consenso, autosufficienza, impegno politico e sociale.

L'idea è quella di sperimentare nel quotidiano la condivisione delle risorse umane ed economiche e una vita di gruppo che preveda la comprensione, il rispetto reciproco e la collaborazione.

Si basa sul principio di equità dei diritti e dei doveri.

La sensibilizzazione della società è un tema fondamentale per il gruppo, che è attivo in vari movimenti ecologisti sia locali che nazionali e internazionali. 

 

logo bagnaia laura panzarasaNel 2008, il GEN ha conferito alla comune il premio di eccellenza per ecovillaggi, in riconoscimento di un progetto che prevedeva lo svolgimento di attività in comune tra palestinesi e israeliani, realizzato in collaborazione con l’associazione Windows For Peace.

 La comune di Bagnaia Onlus ha svolto e svolge molte altre attività che riguardano la sfera della pace e della giustizia sociale, come ad esempio gestire gli aiuti e l’accoglienza per i rifugiati, ospitare ì rappresentanti del movimento Sem Terra brasiliano e organizzare conferenze, seminari e festival etnici.

Principi ispiratori

I componenti della Comune di Bagnaia si ispirano, per quanto riguarda la propria vita e attività, ai seguenti principi e orientamenti:

  1. Tutte le risorse de "La Comune di Bagnaia" sono a disposizione dei membri. Al momento dell'ammissione il socio potrà conferire tutti i suoi beni alla Comune, mentre avra' il diritto di usufruire di tutti i servizi.
  2. In ogni momento della sua vita, la Comune rifiuta qualsiasi forma di autoritarismo, mentre ricerca la partecipazione costante dei membri. L'Assemblea è quindi l'unico organo deliberativo.
  3. Negli impegni e responsabilità domestiche e lavorative "La Comune di Bagnaia" cerca di raggiungere una effettiva parità tra uomo e donna;
  4. Riconoscendo come la nostra epoca sia sempre più identificabile come l'epoca del consumismo e dell'uso irrazionale delle risorse, La Comune di Bagnaia, si organizza secondo una linea di sviluppo antagonista a questa tendenza, affermando che:
    • l'organizzazione collettiva permette una migliore e più razionale utilizzazione delle risorse;
    • verranno praticate forme di agricoltura che si integrino il più possibile con l'ambiente;
    • l'attività agricola verrà diversificata per tendere sempre più all'autosufficienza;
    • verrà evitato l'acquisto di beni ritenuti superflui o di lusso.bagnaia lab3
  5. Restituendo all'agricoltura il suo vero valore come attività primaria dell'uomo, la Comune di Bagnaia si impegna a tutelarla, sostenerla e svilupparla.
  6. È riconosciuto a ogni membro il diritto di scegliere l'attività lavorativa in cui si senta più realizzato, compatibilmente con le esigenze economiche generali.
  7. Ogni membro deve essere responsabile partecipe della vita domestica, contribuendo ai servizi e alle attività produttive del gruppo e dando secondo le proprie energie e capacità.
  8. La vita in comune è intesa anche come momento di ricerca di forme nuove di relazioni, al di là della famiglia mononucleare, per quanto riguarda i rapporti affettivi, quelli economici e le responsabilità da parte di tutti i membri nei confronti dei figli. In particolare ogni membro dovrà dichiarare la sua disponibilità ad una sempre migliore partecipazione alla crescita ed alla educazione dei figli.
  9. La Comune di Bagnaia è aperta ad un numero illimitato di soci; inoltre essa ricerca tutte le occasioni possibili di incontro e confronto ed è perciò disponibile a varie forme di ospitalità, che possono concludersi con una richiesta di entrata a pieno titolo.
  10. I rapporti tra le persone si intendono basati sul rispetto, la tolleranza, la solidarietà, l'affetto, l'amicizia, la fiducia e la sincerità.
  11. A tutti i membri è richiesta la partecipazione a momenti della vita quotidiana della Comune, sebbene siano accettate forme di convivenza non totale.

Come raggiungere La Comune di Bagnaia